domenica 31 luglio 2016

Come rubare una identità senza nemmeno sapere come ti chiami, o quasi

Il 26 Giugno di quest'anno 2016, Aaron Thompson, un ventitreenne di Pontiac, Michigan si accorge che non può più accedere al suo account Facebook e che la mail e il numero di telefono a questo associati sono stati cambiati.
Verificando la propria posta elettronica, ha scoperto immediatamente il motivo: un estraneo, spacciandosi per lui, ha scritto alla assistenza clienti di FB chiedendo di disattivare l'autenticazione a due fattori (che verifica l'accesso da terminali diversi da quelli già approvati) e il code generator: “Hi. I don’t have anymore access on my mobile phone number. Kindly turn off code generator and login approval from my account. Thanks.” 
La richiesta non proveniva, ovviamente, dalla mail di Aaron Thompson.
FB risponde prontamente, chiedendo la copia di un documento di identità che provi che lo scrivente sia veramente quello che dice di essere; la copia del documento (il passaporto) viene subito spedita e FB sblocca l'account, consentendo all'intruso di prenderne il controllo.
Peccato che il passaporto inviato in immagine riporti solo il nome corretto, mentre tutti gli altri dati nemmeno corrispondono.
In sostanza, FB ha consentito ad un terzo di assumere il controllo di un profilo senza altro elemento che il nome del titolare.
La vicenda è raccontata dallo stesso Thompson su Redditt - e senza quel racconto FB non avrebbe nemmeno corretto il proprio errore, a quanto si scrive. FB si scusa allegando trattarsi di un errore unmano, non avendo rispettato le ordinarie prassi di sicurezza.
Come ebbi più volte a dire, i social network are in it for the money, e così tutti gli interessati malevoli: Thompson ha una serie di pagine commerciali, altamente spendibili, quantomeno per i milioni di like che queste hanno.

Sul tema ricordo il volume di Bruce Schneier, Data and Goliath: The Hidden Battles to Collect Your Data and Control Your World, reperibile in Italia da Amazon


Ricordo, inoltre, un vecchio post, sulla inopportunità di lasciare in giro copie dei propri documenti di identità ... Identificazione della Clientela e Furto di Identità.


venerdì 22 luglio 2016

Dolus bonus


Seeing Things: A Kid's Guide to Looking at Photographs di Joel Meyerowitz, 80 pagine, Hardcover, Aperture Giugno 2016, ISBN 978-1-59711-315-1.
80 pages, 30 black-and-white and four-color images Hardcover 978-1-59711-315-1 June 2016 - See more at: http://aperture.org/shop/meyerowitz-seeing-things-a-kids-guide?redirect_mongo_id=57912f0b430a0b79c400001d&utm_source=Springbot&utm_medium=Web&utm_campaign=Email#sthash.jGbJgFaf.dpuf
80 pages, 30 black-and-white and four-color images Hardcover 978-1-59711-315-1 June 2016 - See more at: http://aperture.org/shop/meyerowitz-seeing-things-a-kids-guide?redirect_mongo_id=57912f0b430a0b79c400001d&utm_source=Springbot&utm_medium=Web&utm_campaign=Email#sthash.jGbJgFaf.dpuf
80 pages, 30 black-and-white and four-color images Hardcover 978-1-59711-315-1 June 2016 - See more at: http://aperture.org/shop/meyerowitz-seeing-things-a-kids-guide?redirect_mongo_id=57912f0b430a0b79c400001d&utm_source=Springbot&utm_medium=Web&utm_campaign=Email#sthash.jGbJgFaf.dpuf
Bellissimo saggio sulla differenza tra guardare e vedere, ufficialmente per i bambini ma adattissimo anche agli adulti odierni.
Nemmeno troppo caro per gli alti standard di qualità di Aperture (nota: Aperture di solito stampa - divinamente bene - in Turchia, chissà in futuro che succederà).
Dall'Italia conviene acquistarlo su Amazon: http://amzn.to/2a3Mt81 




mercoledì 22 giugno 2016

IX Convegno Nazionale dell'Istituto di Grafologia Forense - Il Programma degli interventi - Mesagne 2/3/4 Settembre 2016




La perizia grafica e le nuove frontiere 
con la tecnologia e la condivisione dei protocolli


Venerdi 2 Settembre 2016
Moderatore: Marisa Aloia

Ore 15,00/15,30 - Grafologia peritale tra ispezioni tecniche e analisi differenziate del gesto grafico - A.Bravo
Ore 15,40/16,10 - Il testamento del demente - V.Tarantino
Ore 16,20/17,00 - Verso il protocollo sulla perizia grafica: un atto di autoregolamentazione - S.Giuliano

Ore 17,10/17,30 - Break

Ore 17,30/18,00 - I compensi dell’ausiliario del magistrato - D.Petruzzi, E.Giordano
Ore 18,00/18,30 - Nuovi orizzonti in perizia grafica - A.Nocchi, G.Grosselle


Sabato 3 Settembre 2016
Moderatore: Alberto Bravo

Ore 09,00/09,40 - Misura della profondità di solchi manoscritti mediante la tecnica 3D - S.Frontini, F.Dellavalle
Ore 9,50/10,20 - Il grafologo nel processo penale - A.Gustapane, R.Travaglini
Ore 10,30/11,10 - Verso un protocollo condiviso per la perizia grafica. Stato dell'arte e possibili evoluzioni - A.Marcelli
Ore 11,30/11,50 - Le firme di certa provenienza per la comparazione. Una ricognizione per definire una procedura condivisa. Fonti, norme ed altro - E.Provaroni
Ore 12,00/12,20 - L’apparato iconografico nella perizia - L.Vettori

Ore 15,00/15,30 - Normazione, regolamentazione, legislazione e il futuro della perizia (grafica) - A.Trojani
Ore 15,30/16,00 - Indagine comparativa protocolli perizia su documenti ENFSI, Romania, Polonia, Stati Uniti - S.Alamoreanu, R.Ciesla, H.M.Szostak, M. Barascu
Ore 16,00/16,30 - La normativa tecnica di supporto alla perizia su base grafologica - R.Caselli

Ore 17,00/19,30 Tavola rotonda e discussione con partecipazione convegnisti - Coordinatori Tavola Rotonda: Donata Di Maio e Giuseppe Giordano


Domenica 4 settembre 2016
Moderatore: Vincenzo Tarantino

Ore 09,00/09,30 - Dalla scrittura manuale alla scrittura digitale - M.Aloia
Ore 09,50/10,10 - Approccio dinamico della datazione inchiostri. Problematiche aperte per una possibile condivisione - G.Bottiroli
Ore 10,20/10,50 - Linee guide e protocolli per la perizia grafica: un confronto con le altre discipline - P.Pastena
Ore 11,30/12,00 - La interazione di alcuni metodi grafologici (Francese-Moretti) per le linee guida della perizia grafica - D.Di Maio, C.Gattamorta
Ore 11.00 - La valutazione degli aspetti cognitivi dell’anziano - V. Tarantino

Ore 12,00 - Conclusioni del Convegno - G.Giordano


Per le informazioni su iscrizione, ospitalità, viaggio e altre attività, tra poco sul sito dell'Istituto di Grafologia Forense.

sabato 23 aprile 2016

23 Aprile, Sant Jordi.




Oggi, 23 Aprile, in Catalogna (e a Barcellona) è il giorno di Sant Jordi (San Giorgio). Oggi si donano Rose e Libri alle signore (che di solito contraccambiano con altri Libri).

Il dono della Rosa ha origine medievale, mentre il dono del Libro (in origine l'uomo regalava una Rosa, la donna contraccambiava con un Libro) nasce nei primi del Novecento, osservando la coincidenza tra la festività di San Giorgio e la data di morte di Shakespeare e di Cervantes.
La festa è stata mondializzata da quando l'UNESCO ha fissato, nel 1995, il 23 Aprile come World Book (and Copyright) Day .

lunedì 14 marzo 2016

Albi telematici dei CTU e dei Periti - rinviati i termini al 31 Dicembre 2016

Il decreto milleproroghe 2015 ha spostato al 31 Dicembre 2016 il termine per l'emanazione del regolamento istituito nel DL 179/2012, art. 16 novies Modalità informatiche per le domande di iscrizione e per la tenuta dell’albo dei consulenti tecnici, dell’albo dei periti presso il tribunale, dell’elenco dei soggetti specializzati per la custodia e la vendita dei beni pignorati e dell’elenco dei professionisti disponibili a provvedere alle operazioni di vendita, termine precedentemente fissato al 21 Febbraio scorso.
Dal momento della emanazione del regolamento, decorreranno i 90 giorni dalla pubblicazione sul sito internet del Ministero, per l'obbligo di re-iscrizione telematica di coloro che risultano già iscritti - a quanto pare, versando nuovamente i 168€ di diritti per ogni albo, ovviamente se non saranno incidentalmente aumentati. Per i nuovi iscritti una modalità o l'altra non dovrebbero far gran differenza.
La norma è - more solito - oscura ed ambigua, ma la lettura evidenzia la perentorietà del termine di Legge, quindi l'obbligo di reiscrizione per chi risulta già negli elenchi interessati, con modalità però ancora ignote. 
Il concetto di riversamento dei dati sembra essere sconosciuto al Legislatore, a meno che questi non abbia ritenuto di provvedere alla revisione periodica degli elenchi con tale, astrusa, modalità.

Allego, per completezza e chiarezza il testo del citato art. 16 novies, nella forma originaria firmata dal governo Monti:


16-novies

Modalita'  informatiche  per  le  domande di iscrizione  e  per  la  tenuta  dell'albo  dei  consulenti  tecnici, dell'albo dei periti presso il tribunale,  dell'elenco  dei  soggetti specializzati per la custodia e  la  vendita  dei  beni  pignorati  e dell'elenco  dei professionisti  disponibili  a provvedere alle operazioni di vendita


  1. Le domande  di  iscrizione  all'albo  dei consulenti  tecnici  di cui  agli  articoli  13  e  seguenti   delle disposizioni  per l'attuazione  del  codice  di  procedura   civile,all'elenco  dei soggetti   specializzati   previsto   dall'articolo 169-sexies delle medesime disposizioni e all'albo dei  periti  presso il tribunale, di cui agli articoli  67  e  seguenti  delle  norme  di attuazione del codice di procedura penale, sono inserite, a  cura  di coloro che le propongono, con modalita' esclusivamente telematiche in conformità alle specifiche tecniche  di  cui  al  comma  5.  Con  le medesime modalità sono inseriti i documenti allegati alle domande.

  2. Le disposizioni di cui  al  comma 1  si  applicano anche  alle domande e ai relativi documenti per l'iscrizione  negli  elenchi  dei professionisti disponibili a provvedere alle operazioni di vendita di cui all'articolo 169-ter e all'articolo 179-ter, secondo comma, delle disposizioni per l'attuazione del codice di procedura civile.

  3. Quando, per l'iscrizione negli albi e negli elenchi  di  cui  al presente articolo, la legge prevede il pagamento di bolli, diritti  o altre  somme  a  qualsiasi  titolo,  il  versamento   è   effettuato esclusivamente con sistemi telematici di pagamento ovvero  con  carte di debito, di credito o prepagate o con altri mezzi di pagamento  con moneta elettronica disponibili nel circuito  bancario  o  postale,  a norma dell'articolo 4, comma 9, del decreto-legge 29  dicembre  2009, n. 193, convertito, con modificazioni, dalla legge 22 febbraio  2010,n. 24. I versamenti di cui al presente comma hanno luogo nel rispetto della  normativa,  anche regolamentare, concernente i pagamenti telematici nel processo civile.

  4. Gli albi e gli elenchi di cui ai commi 1  e  2  sono  formati  a norma delle disposizioni legislative che li regolano e tenuti, a cura del  presidente del tribunale, con modalità esclusivamente informatiche in conformità alle specifiche tecniche di cui al  comma
5. L'accesso  ai  dati  contenuti  negli  albi  e  negli  elenchi è
consentito ai magistrati e al personale  delle  cancellerie  e  delle segreterie di tutti gli uffici giudiziari della giustizia  ordinaria. Salvo quanto previsto dall'articolo 179-quater,  terzo  comma,  delle disposizioni per l'attuazione del  codice  di  procedura  civile,  la disposizione di cui al  periodo  precedente  si  applica  anche  agli elenchi previsti dagli articoli  169-ter  e  179-ter  delle  medesime disposizioni.

  5. La presentazione delle domande e la tenuta degli albi ed elenchi di cui al presente  articolo  sono  effettuate  in  conformità  alle specifiche  tecniche  stabilite  dal  responsabile  per i sistemi informativi automatizzati del Ministero della giustizia, nel rispetto della disciplina prevista dal decreto legislativo 7 marzo  2005, n.82, entro sei mesi dall'entrata in vigore del presente  decreto. Le specifiche tecniche sono pubblicate nella  Gazzetta  Ufficiale  della Repubblica  Italiana  e  sul  sito internet del Ministero della giustizia.

  6. Le disposizioni del presente articolo acquistano efficacia decorsi trenta giorni dalla pubblicazione sul sito internet del Ministero della giustizia  delle  specifiche  tecniche  previste  dal comma 5.

  7. I soggetti di cui ai commi 1 e 2, che alla data di acquisto  di efficacia delle disposizioni del presente articolo sono gia' iscritti negli albi ed elenchi previsti dai medesimi commi,  inseriscono i propri  dati,  con  modalita'  telematiche e in  conformità alle specifiche tecniche di cui al comma 5, entro il termine perentorio di novanta giorni dalla pubblicazione sul sito internet del  Ministero della giustizia delle medesime specifiche tecniche. A decorrere dalla data di scadenza del termine di cui al periodo precedente, gli albi ed elenchi già formati sono sostituiti ad ogni effetto dagli albi ed elenchi previsti dal presente articolo.


Peritare su Telegram


Peritare è anche un canale su Telegram.

Per seguirmi il link pubblico è https://telegram.me/peritare



martedì 26 gennaio 2016

Sulla terra del Flaminio

Roma, 1930

Ciardi vinse l'appalto per la costruzione di una scuola comunale al Piazzale Flaminio, e me ne affidò l'esecuzione. La costruzione dipendeva dal Masi, direttore dei lavori era Munari, altro compagno di scuola; progettista era la signorina Nera Minardi, fidanzata di Cesare Valle, ingegnere al governatorato e fratello del generale.
Il terreno sul quale doveva sorgere la scuola era considerato infido, le costruzioni vicine, nella loro quasi totalità, erano lesionate; l'ufficio tecnico del governatorato aveva deciso, a scanso di futuri inconvenienti, che le fondazioni fossero a pali simplex (di cemento armato gettato in opera). Il lavoro di fondazione avrebbe dovuto perciò essere scorporato dall'appalto e affidato alla Ferrobeton, che di quel tipo di pali aveva il monopolio.
Ma i brevetti dei simplex erano di dominio pubblico da anni, e io proposi, e Ciardi concordò entusiasticamente, che la fondazione la facessimo noi. Gli ingegneri del governatorato acconsentivano, ci accordammo il tempo necessario per approntare il battipalo e provvedere i tubi, e ci incaricarono di eseguire, nel frattempo, trivellazioni del terreno.

Felice Trojani - La Coda di Minosse - Mursia 1963-2007 (VIII ed.)
Lo trovate su Amazon (http://tinyurl.com/mk7wqj4) o in qualsiasi libreria degna di tal nome.

martedì 12 gennaio 2016

I Libri del Perito su Kindle


Finalmente su Kindle anche il secondo volume de i Libri del Perito (Strumenti Giuridici e Tecnici per la Perizia su Testamenti), in print replica.
Anche il primo volume (Strumenti Giuridici per la Perizia Grafica) viene riproposto nella stessa forma (a contenuto invariato).
Nelle prossime settimane in arrivo i prossimi volumi.

http://tinyurl.com/z4da9gv
 

giovedì 8 ottobre 2015

La prestazione pubblicistica


La Corte Costituzionale, con la Sentenza 192/2015 (Presidente Criscuolo, Redattore Zanon) depositata del 24/09/2015 ha dichiarato l’illegittimità costituzionale dell’art. 106-bis del DPR 30 maggio 2002, n. 115 (Testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di spese di giustizia Testo A), come introdotto dall’art. 1, comma 606, lettera b), della legge 27 dicembre 2013, n. 147 (Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato legge di stabilità 2014), nella parte in cui non esclude che la diminuzione di un terzo degli importi spettanti all’ausiliario del magistrato per le prestazioni rese in regime di gratuito patrocinio sia operata in caso di applicazione di previsioni tariffarie non adeguate a norma dell’art. 54 dello stesso d.P.R. n. 115 del 2002.
Sulla sentenza e sulla sua complessa articolazione [le norme impugnate erano gli Art. 4, c. 2°, della legge 08/07/1980, n. 319; art. 106 bis del decreto del Presidente della Repubblica 30/05/2002, n. 115, come introdotto dall'art. 1, c. 606°, lett. b), della legge 27/12/2013, n. 147; art. 1, c. 607°, della legge 27/12/2013, n. 147] tornerò nel prossimo post.
In sostanza, la Consulta ritiene che il taglio di un terzo dell'onorario a Periti, Consulenti, Interpreti, Traduttori e a tutti gli altri ausiliari sia inconstituzionale qualora la decurtazione avvenga su importi delle vacazioni o delle tabelle che non siano stati adeguati all'inflazione (misurata come ISTAT FOI) com previsto dal citato DPR 30 Maggio 2002.
Del mancato adeguamento dal 2002 ad oggi ne abbiamo parlato molto spesso.
Nemmeno tre giorni dopo, il sottosegretario al ministero della Giustizia, Cosimo Ferri, in una dichiarazione del 27 Settembre 2015, annunciava che il decreto di aggiornamento delle tariffe dei consulenti tecnici di ufficio è pronto ed è stato inviato al ministero dell'Economia per ottenere i pareri di congruità - l'adeguamento, ha aggiunto, sarà limitato ai soli indici ISTAT dal 2002 ad oggi (sono circa 40 milioni di euro di spesa aggiuntiva).
Ferri aggiunge che verranno ritoccati sia i parametri a percentuale che le vacazioni - oggi 8,15 euro LORDI l'una, 4,07€ l'ora LORDE.
Secondo le tabelle ISTAT, supponendo che il governo abbia fissato l'aumento all'ultimo valore noto (Agosto 2015), la vacazione dovrebbe essere incrementata a 10,21€.
Ritornerò nel prossimo post con delle considerazioni più dettagliate in merito.
Ora, mi preme osservare che sia la Corte Costituzionale che il governo insistono sul carattere pubblicistico della prestazione. 
E va bene. 
Però dovrebbe, l'illustrissimo governo, imporre che siano pubblicistiche anche le spese che debbo anticipare, dalla carta, al computer, agli strumenti, alla PEC, alla firma elettronica; e magari concedere che anche le imposte che mi vengono richieste avessero una aliquota pubblicistica anziché, come ora, allo stesso livello di una prestazione ordinaria.
 

giovedì 24 settembre 2015

Ancora tra l'indice e la firma ...



Qualche tempo fa ho pubblicato alcune brevissime considerazioni su una vulnerabilità individuata dai ricercatori di FireEye (PDF) nella raccolta dei dati biometrici di alcuni terminali Android, in particolare nel sistema integrato di acquisizione delle impronte digitali degli apparecchi Samsung Galaxy S5.
Una notizia di ieri (23 Settembre 2015) mi consente di ritornare sull'argomento, rinforzando alcune mie affermazioni.
Tra Maggio e Giugno scorsi, l'Office of Personnel Management (OPM), l'agenzia federale statunitense che gestisce circa il 90 per cento del personale governativo, ammetteva una intrusione nei propri sistemi informatici che avrebbe compromesso i dati di qualcosa come 22 milioni di persone.
Ieri, come detto, l'OPM ha comunicato che tra i dati sottratti vi sono qualcosa come cinque milioni e seicentomila impronte digitali.
Benché l'OPM affermi che l'utilizzo delle impronte è "limitato", queste sono comunque informazioni che possono venire buone con l'aumento della pervasività delle tecnologie connesse.
L'impronta digitale ha una sua caratteristica intrinseca di interesse criminalistico, la sua unicità e permanenza nel tempo.
Permanenza significa che l'impronta non cambia con il tempo (non consideriamo interventi di modifica un po' da Spectre, ma che comunque esistono), che l'impronta è per sempre, come i diamanti De Beers e le stupidaggini mandate in rete. 
Ora abbiamo un caso in cui l'impronta di 5,6 milioni di individui è compromessa ai fini autenticativi?
La password la si può cambiare in caso di compromissione (ma sarebbe meglio prima, molto prima), ma l'impronta digitale? Analogamente nel caso si faccesse affidamento su altre biometrie, come la lettura dell'iride (su cui già esiste più d'un concept attack). Mica posso tagliarlo, il dito; l'occhio della testa, poi, lo vuole sempre la Gestione Separata dell'INPS.
Resta ancora una volta la firma, sempre intesa come biometria; seppure siano concettualmente possibili attacchi (anche relativamente semplici) al sistema, la firma bene o male la si può cambiare, anzi, la sua variabilità, la sua evoluzione nel tempo sono parte fondamentale (anche se di difficilissima modellabilità fisico-matematica) delle caratteristiche utilizzabili a fini identificativi.

lunedì 21 settembre 2015

Holmes e la Handwriting Analysis


video

“I never make exceptions. An exception disproves the rule. Have you ever had occasion to study character in handwriting? What do you make of this fellow’s scribble?”

“It is legible and regular,” I answered. “A man of business habits and some force of character.”

Holmes shook his head. “Look at his long letters,” he said. “They hardly rise above the common herd. That d might be an a, and that l an e. Men of character always differentiate their long letters, however illegibly they may write. There is vacillation in his k’s and self-esteem in his capitals. I am going out now. I have some few references to make. Let me recommend this book,—one of the most remarkable ever penned. It is Winwood Reade’s Martyrdom of Man. I shall be back in an hour.” 

Arthur Conan Doyle, The Sign of the Four, Ch. II - The Statement of the Case (Lippincott’s Monthly Magazine, Febbraio 1890)

Il film, adattamento dal secondo racconto di Watson, è del 1932, prodotto dalla RKO e diretto da Graham Cutts, con Arthur Wontner (Holmes) e Ian Hunter (Watson).

sabato 19 settembre 2015

sabato 12 settembre 2015

Adrian Frutiger 1928-2015


Adrian Frutiger, 28 Maggio 1928 (Unterseen, CH) - 12 Settembre 2015 (Bremgarten bei Bern, CH).

In italiano è ancora disponibile Segni & simboli - Disegno, progetto e significato edito nel 1996 da Stampa Alternativa nella mitica collana Scritture. Lo potete trovare, ad esempio, su Amazon

Con un po' di pazienza potreste trovare anche una copia della mappa Il mondo dei simboli - Passeggiate tra i segni sempre da Stampa Alternativa (1998), ormai esaurito anche presso l'editore.

http://tinyurl.com/nhzeo3e